Con In realtà, la poesia non vogliamo canonizzare il contemporaneo, né privilegiare una forma di poesia o poetica o una interpretazione di realtà che ne escluda e discrimini altre. Ci piace pensare a questo progetto come a una convergenza di sguardi e sensibilità diverse, in grado di recepire la poesia come uno strumento interpretativo della realtà alternativo ai paradigmi ed al discorso dominanti, restituendole dignità e credibilità
Menu 
Posts tagged "in realtà la poesia"
Sinigaglia: tecnica e pathos

Sinigaglia: tecnica e pathos

Uno stile unico vale più delle idee, ancorché originali. Giacomo Debenedetti Bisogna benedire gli autori difficili del nostro tempo. Paul Valéry     «Se è vero che l’immagine poetica è sempre completata dalla decodifica dei suoi destinatari e che il linguaggio figurato genera figure, la poesia di Sinigaglia può col suo sfavillante plurilinguismo uscire all’aperto,...
Scomposizioni chirurgiche: motivi e procedure in "Anatomie in fuga" di Cristina Annino

Scomposizioni chirurgiche: motivi e procedure in “Anatomie in fuga” di Cristina Annino

“Io non imito, Jack”. Così un non meglio precisato “pittore omofobo” declina l’ingenua o arrogante richiesta di Jack che vorrebbe estorcergli un ritratto alla maniera di Picasso (“Voleva sé come / Pablo”). La ferma replica, che troviamo nell’ultima ed eponima sezione di Anatomie in fuga (Donzelli 2016), può essere letta come una dichiarazione di poetica...
Editoriale 6: Pausa di riflessione

Editoriale 6: Pausa di riflessione

Cari amici e amiche di IRLP, quest’anno la nostra pausa estiva, che comincia con la pubblicazione di questo editoriale e terminerà l’ultima settimana di settembre, sarà, in primo luogo, una pausa di riflessione. Ci interrogheremo, come del resto stiamo già facendo, costantemente, da un anno e mezzo a questa parte, sulle caratteristiche e sulle prospettive...
Ricordi dal futuro. La poesia di Mario Meléndez

Ricordi dal futuro. La poesia di Mario Meléndez

  Ho conosciuto Mario Meléndez in occasione di una presentazione romana, per la quale mi era stato chiesto di parlare della sua poesia, nella bellissima traduzione di Emilio Coco. Ne sono rimasto folgorato se non intimorito, disabituato come la gran parte dei lettori italiani ad una poetica orgogliosamente conscia (al limite dell’ostentazione) del proprio ruolo...
Editoriale n.3: Nuovi orizzonti e prospettive future

Editoriale n.3: Nuovi orizzonti e prospettive future

I saggi di Elena Paroli e Michele Ortore riflettono su testi molto lontani nel tempo e diversi tra loro, come, rispettivamente, una “Una visita in fabbrica” (dagli Strumenti umani, del 1965) di Vittorio Sereni e la raccolta Le sostanze (Atelier 2011) di Alberto Casadei. Oltre a riflettere l’apertura dell’orizzonte critico di “In Realtà, La Poesia”...
Il tempo senza tempo. Per una lettura di "Una visita in fabbrica" di Vittorio Sereni

Il tempo senza tempo. Per una lettura di “Una visita in fabbrica” di Vittorio Sereni

  I. Lietamente nell’aria di settembre più sibilo che grido lontanissima una sirena di fabbrica. Non dunque tutte spente erano le sirene? Volevano i padroni un tempo tutto muto sui quartieri di pena: ne hanno ora vanto della pubblica quiete. Col silenzio che in breve va chiudendo questa calma mattina prorompe in te tumultuando quel...
IRLP n.1 - settembre 2013

IRLP n.1 – settembre 2013

Sommario in copertina: Tim Noble & Sue Webste Dirty White Trash (With Gulls), 1998 p. 7 L. Bosco, D. Castiglione, L. Mari In realtà, la poesia: critica testuale e contestuale p. 11 Lorenzo Carlucci Su ‘I mondi’ di Guido Mazzoni p. 25 Mauro Ferrari Fabiani poeta medievale p. 41 Gio Ferri Irrealtà della storia. Realtà...
Stelle nelle radici, radici in grembo. 'Supernova' di Fabiano Alborghetti

Stelle nelle radici, radici in grembo. ‘Supernova’ di Fabiano Alborghetti

1. Malgrado la costruzione architetturale, la ripetizione di alcuni campi semantici caratterizzanti (su tutti: “luce/ombra” e “stasi/movimento”) e la presenza di un tropo di riferimento stabile (evocato già a partire dal titolo del libro e spiegato da un’assai esplicita Nota finale), i dodici testi che compongono la breve ma intensa plaquette di Fabiano Alborghetti Supernova...
Editoriale n.2: Intermittenze e realtà

Editoriale n.2: Intermittenze e realtà

1. « Sembra oggi inevitabile che la libertà creativa debba essere condizionata, prima ancora che a una lunga ‘recensione alla realtà’, a un preliminare dibattito sull’interpretazione della medesima. » [1] Così, oltre mezzo secolo fa, Sereni esprimeva il suo scontento per quell’esigenza di programmaticità nella scrittura che era propria di movimenti pur diversissimi tra loro,...
Nuovo Discorso sul Metodo. Alcune riflessioni su 'Le qualità' di Biagio Cepollaro - di Luigi Bosco

Nuovo Discorso sul Metodo. Alcune riflessioni su ‘Le qualità’ di Biagio Cepollaro – di Luigi Bosco

Ho letto molte volte e in modo quasi ossessivo Le qualità [1], l’ultima raccolta poetica di Biagio Cepollaro. L’impressione che ne ho ricavato (o meglio: ricevuto) è stata quella di trovarmi di fronte ad un’opera come se ne incontrano poche: di quelle in cui sai – mentre leggi – di poterci trovare condensato tutto quello di cui avrai bisogno...
Maria Rosaria Madonna - di Giorgio Linguaglossa

Maria Rosaria Madonna – di Giorgio Linguaglossa

  [Il seguente saggio è stato sottoposto a un intenso lavoro di editing da parte dei coordinatori, possibile grazie al generoso via libera del suo autore, Giorgio Linguaglossa, e reso necessario dall’eterogeneità degli interventi che ci ha inviato, scritti in contesti diversi e per funzioni diverse. Per esempio, la sezione 5 è stata ricostruita a...
Un ermetico microcosmo naturalistico: Fosse Chiti di Nino De Vita - di Diego Conticello

Un ermetico microcosmo naturalistico: Fosse Chiti di Nino De Vita – di Diego Conticello

  di Diego Conticello Premessa La poesia di Nino De Vita (Marsala, 1950) nasce da un rapporto simbiotico con l’ambiente naturale del marsalese, precisamente di quelle contrade marine affacciate sull’oasi naturalistica dello Stagnone, proprio di fronte all’isola fenicia di Mozia e alle celeberrime saline del capo lilibeo. In questo scenario ancora incontaminato l’autore si è...
Nanicomio. Commento de "Il nano di Velazquez" di Rossano Onano - Luca Rizzatello

Nanicomio. Commento de “Il nano di Velazquez” di Rossano Onano – Luca Rizzatello

    Macrocosmi e microcosmi Siamo come nani sulle spalle di giganti, così che possiamo vedere più cose di loro e più lontane, non certo per l’altezza del nostro corpo, ma perché siamo sollevati e portati in alto dalla statura dei giganti. Chi è l’autore di questa fortunata affermazione?[1]La scuola cattedrale di Chartres – nella...
In realtà, la poesia: critica testuale e contestuale

In realtà, la poesia: critica testuale e contestuale

Da qualche tempo ormai si palesa, in rete e altrove, l’esigenza di far dialogare la poesia con quella che – in mancanza di termini più precisi – chiamiamo “realtà”. È un’esigenza che ha già trovato e sta trovando ottimi canali sul web; tuttavia, noi vorremmo interrogarla da un angolo particolare, vale a dire tematizzando il...