Con In realtà, la poesia non vogliamo canonizzare il contemporaneo, né privilegiare una forma di poesia o poetica o una interpretazione di realtà che ne escluda e discrimini altre. Ci piace pensare a questo progetto come a una convergenza di sguardi e sensibilità diverse, in grado di recepire la poesia come uno strumento interpretativo della realtà alternativo ai paradigmi ed al discorso dominanti, restituendole dignità e credibilità
Menu 
Negative metaphors in Larkin and Graham

Negative metaphors in Larkin and Graham

William Sydney Graham (1918-1986) and Phillip Arthur Larkin (1922-1985) were two post-war British poets who, as they belonged to two different literary movements, had distinct creative influences. Graham is considered to be a neo-romantic poet as he concentrated on the relation between humanity and Nature and the feelings this parallel...
Latest entries
Editoriale 9: Rifrangenze della critica

Editoriale 9: Rifrangenze della critica

Qualche tempo fa abbiamo chiesto a tutti i collaboratori di “In realtà, la poesia” di compilare una breve scheda personale in forma di questionario. L’idea alla base, da sempre cara al nostro progetto, è stata quella di incoraggiare una riflessione meta-critica, esplicitando il valore della critica in termini di prassi più che di teoria, di...
PER UNA METACRITICA DELLA RAGIONE POETICA: RAINER MARIA RILKE, ADAM ZAGAJEVSKI, OSIP MANDEL'ŠTAM

PER UNA METACRITICA DELLA RAGIONE POETICA: RAINER MARIA RILKE, ADAM ZAGAJEVSKI, OSIP MANDEL’ŠTAM

Rainer Maria Rilke poeta dell’invisibile Il momento più alto delle Neue Gedichte (1907) lo si trova nella poesia «Orfeo. Euridice. Ermete»; quando Rilke fa tentare a Ermete l’impossibile contatto tra il visibile (il vivente) e l’invisibile (il morto), il tentativo fallirà. Euridice e Orfeo ormai appartengono a due sfere dell’Essere invincibilmente separate e incomunicanti. Euridice...
Editoriale 8: ll canone è mobile, ma non è piuma al vento

Editoriale 8: ll canone è mobile, ma non è piuma al vento

Da sempre, il lavoro di IRLP è basato sulla duplice volontà di non decostruire né ricostruire canoni. A questa attività si dedicano già un certo lavoro accademico e una certa pratica militante della critica che resistono, congiuntamente o disgiuntamente, a una crisi pluridecennale dei propri campi di riferimento, profondendosi nelle forme più svariate e, talora,...
Sulla poetica di Marco Munaro: per una classificazione provvisoria

Sulla poetica di Marco Munaro: per una classificazione provvisoria

Operando un’energica semplificazione, le direttrici di fondo della poetica di Munaro si potrebbero ridurre alle seguenti: il recupero empatico-memoriale dell’infanzia, che non coincide in lui, o solo in minima parte, con un’età spensierata e felice: in questa chiave, per esempio, si possono leggere numerosi titoli della silloge Il portico sonoro[1], per non parlare della sezione...
L’ «ESILE MITO» DEL POETA FONTI SERENIANE ED INTERTESTUALITÀ

L’ «ESILE MITO» DEL POETA FONTI SERENIANE ED INTERTESTUALITÀ

Premessa Interrogarsi sulla poesia di Sereni significa anche considerare i rapporti intessuti con maestri e compagni di viaggio. I nomi che si incontrano nel corpo e negli immediati dintorni della sua poesia sono i più importanti della nostra letteratura novecentesca, quelli intorno a cui si è consolidato il cosiddetto canone, nel quale il poeta di...
Francesco Accattoli: Lunga un anno

Francesco Accattoli: Lunga un anno

Nel 2014 Francesco Accattoli, classe 1977, ha pubblicato per i tipi marchigiani di Sigismundus (editore fondato da Davide Nota, di cui ospitiamo, nella collana di IRLP Visioni, la Lettera ad un giovane poeta in Italia) la sua terza raccolta di poesia, intitolata Lunga un anno. Si tratta di un volume interessante perché, come vedremo, provare...
L'EPICA NUOVA DI DEREK WALCOTT

L’EPICA NUOVA DI DEREK WALCOTT

[Proseguiamo la pubblicazione dei saggi finalisti al Premio IRLP per la Critica con il saggio di Franco Romanò, che è dedicato all’Omeros di Derek Walcott e alle forme – talvolta trascurate, nell’ambito della critica poetica in lingua italiana – dell’epica contemporanea. A tal proposito, l’opera del poeta caraibico, insignito del premio Nobel per la Letteratura...
Il mondo nelle cose fino alle parole, fino al ritmo sintattico del dolore

Il mondo nelle cose fino alle parole, fino al ritmo sintattico del dolore

Pur non essendo un fine conoscitore dell’opera poetica di Nadia Agustoni, la sua lettura, compagna di viaggio da tempo, si è ormai instaurata nel mio orecchio come un lento e maestoso crescendo. Si nota, si sente un affinarsi negli anni che rifiuta il modello della maturazione, quando questa sia intesa come fossilizzazione, anche in occasione...
L’allarme ipnotico di Cristina Annino

L’allarme ipnotico di Cristina Annino

[Proseguiamo la pubblicazione dei saggi finalisti al Premio IRLP per la Critica. Dopo Burratti, è la volta di Pietro Roversi, che si cimenta in un’analisi semantica approfondita di Andante pesante con abbandono, uno dei testi più significativi di Cristina Annino. Abbiamo apprezzato in particolar modo la chiarezza estrema e la minuziosità analitica del saggio. Tuttavia,...
«RIBALTAVO ELUDEVO» La poesia di Sereni e Zanzotto negli anni dell’avanguardia.

«RIBALTAVO ELUDEVO» La poesia di Sereni e Zanzotto negli anni dell’avanguardia.

[Dopo il saggio vincitore di Silvia Morotti, proponiamo quello di uno dei finalisti, Simone Burratti. Il saggio si concentra sul difficile ma fecondo rapporto fra due tra i maggiori poeti del nostro novecento, Vittorio Sereni e Andrea Zanzotto, e le coeve neoavanguardie – Novissimi in primis. Benché l’approccio e la struttura risentano di una impostazione tesistica...
Premio per la Critica IRLP 2015 - II Edizione

Premio per la Critica IRLP 2015 – II Edizione

  La prima edizione del Premio per la Critica IRLP è giunta al suo termine: ha avuto i suoi partecipanti, i suoi finalisti ed il suo vincitore, e noi possiamo ritenerci più che soddisfatti dei risultati e delle opinioni ricevute. Siamo dunque pronti ad andare avanti con questo progetto, unico nel suo genere, indicendo il...
“Un odore stranamente vuoto”. La poesia del primo Novecento e le maschere dell’io lirico

“Un odore stranamente vuoto”. La poesia del primo Novecento e le maschere dell’io lirico

[ Dopo qualche settimana di fermo, riprendono oggi le pubblicazioni con il saggio “Un odore stranamente vuoto. La poesia del primo Novecento e le maschere dell’io lirico” a firma di Silvia Morotti, vincitrice della prima edizione del “Premio per la critica IRLP 2014”. Il saggio ci è sembrato interessante e inusuale, multiforme e ricercato, verificabile e...
Editoriale 7: Sulla prima edizione del “Premio IRLP per la Critica”

Editoriale 7: Sulla prima edizione del “Premio IRLP per la Critica”

La morte o agonia della critica è un argomento di moda nei salotti intellettuali; si presta ad analisi approfondite sul contesto sociale e tardo-capitalistico che ci circonda. Tutto ciò è bene, è talora illuminante ma… trascura un nodo centrale: la meno eroica ma in ultima istanza più utile analisi dei prodotti stessi della critica per...
VISIONI 1: Lettera ad un giovane poeta in Italia - Davide Nota

VISIONI 1: Lettera ad un giovane poeta in Italia – Davide Nota

Con questo e-book, IRLP inaugura la collana Visioni, dedicata a opere di critica più ampie ed articolate di quelle pubblicate regolarmente sul sito di “In Realtà, La Poesia”. Si tratta di materiali critici che vanno a comporre veri e propri volumi, animati da un’impostazione unitaria e coerente, dove si rende manifesta sia la qualità dello...
Premio per la critica IRLP 2014 - Il vincitore

Premio per la critica IRLP 2014 – Il vincitore

A seguito di un lungo ed intenso dibattito, siamo lieti di annunciarvi che il vincitore della prima edizione del Premio per la critica IRLP 2014 è:   Silvia Morotti con “Un odore stranamente vuoto”: la poesia del primo Novecento e le maschere dell’io lirico. Nonostante alcuni limiti e, a tratti, una certa debolezza analitica, abbiamo...