Con In realtà, la poesia non vogliamo canonizzare il contemporaneo, né privilegiare una forma di poesia o poetica o una interpretazione di realtà che ne escluda e discrimini altre. Ci piace pensare a questo progetto come a una convergenza di sguardi e sensibilità diverse, in grado di recepire la poesia come uno strumento interpretativo della realtà alternativo ai paradigmi ed al discorso dominanti, restituendole dignità e credibilità
G-I
VISIONI n.2 - Nomadismo e Postmoderno in letteratura

VISIONI n.2 – Nomadismo e Postmoderno in letteratura

La redazione di IRLP accoglie con molto piacere la seconda uscita della nostra collana di e-book di critica poetica, intitolata VISIONI. Dopo Lettera a un giovane poeta in Italia (2014) di Davide Nota, è la volta di Nomadismo e postmoderno in letteratura di Stefano Guglielmin. Si tratta, in questo caso, di un testo eterodosso e eterogeneo...
L’antiepica resistenziale di Nanni Balestrini nel tempo della povertà

L’antiepica resistenziale di Nanni Balestrini nel tempo della povertà

Se nella tarda modernità il poema eroico non è più possibile (anche perché – come scrive Nanni Balestrini nella Signorina Richmond – il popolo, diventato pubblico anonimo e occasionale, non ha fatto niente di eroico per ispirare il poeta), probabilmente l’intera Opera del novissimo va considerata il canto più vicino al vero che la nostra...
Poesia e performance del lutto - di Francesco Giusti

Poesia e performance del lutto – di Francesco Giusti

Nel famoso saggio del 1917 intitolato Lutto e melancolia (Trauer und Melancholie) Freud così descrive il lutto profondo, ossia la reazione alla perdita di una persona amata: La prova della realtà ha mostrato che l’oggetto amato non esiste più, e esige che tutta la libido sia sottratta ai suoi legami con quell’oggetto. Tale richiesta fa...